Profili da Medaglia/63 - "Giuseppe Rovella" di Tommaso Romano

A chi potremmo paragonare la parabola umana e l’opera scintillante di ombre e luci, di destino e di verità di Giuseppe Rovella?

Naturalmente ogni artista, quando è veramente tale, è assolutamente irripetibile. E così è stato Rovella.

Fernando Pessoa, il sovrano inventore di eteronimi occultati alla invisibilità già così tenacemente assoluta, il geniale autore de Il banchiere anarchico, il giocatore funambolico nell’apparente gioco a nascondersi dall’ordinarietà e dall’ovvio è come l’esteta puro.

Clicca qui per continuare a leggere

Potrebbero interessarti

Articoli più letti

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.