"I dimenticati" di Alberto Urizio v.Koverech

In molti sono “dimenticati” non dalla Storia, ma dalla storia scritta dai vincitori, scritta dalla politica vincente, storia – spesso ricostruita -degli intellettuali carrieristi, storia dei pensanti in linea con il potere al governo, storia dei saggi dei vari salotti televisivi che non sono pagati per parteciparvi, ci mancherebbe !.....percepiscono
 
Il sindacalismo nazional-rivoluzionario ha avuto storicamente due facce: quella più immediata, “pratica” (rivendicativa sul piano dei salari e delle condizioni di lavoro) e quella “teorica” (progettuale e culturalmente eretica rispetto ai vecchi dogmi ideologici di matrice ottocentesca).
 
 
 
L’eliminazione della nazionale di calcio italiana ad opera della Macedonia del Nord l’ho vissuta con molta serenità senza nessun pathos particolare. Nello stesso tempo però mi ha dato l’opportunità di fare delle considerazioni non solo sportive, ma di una certa provocazione.
 
E’ morto all’età di 83 anni, in un ospedale di Mistelbach, l’artista Hermann Nitsch, massimo esponente dell’Azionismo viennese, divenuto celebre per le installazioni/performance realizzate con sangue di animali e corpi nudi.
 
Non c’è PNRR che tenga per affrontare il degrado esistenziale di ampi settori del mondo giovanile. Il fenomeno è talmente parcellizzato da sbiadirsi nelle cronache locali, ma ciò  che emerge è una vera e propria emergenza dai tratti complessi. Qualche episodio tra i tanti, registrati un po’ in tutta Italia:
 

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.