https://copertine.hoepli.it/hoepli/xxl/978/8876/9788876068713.jpgLa biografia artistica (e non solo letteraria) di Fabio Strinati, autore che vive immerso nella campagna della provincia maceratese, è lunga e cospicua. Essa – si potrebbe dire – parte da lontano e non è un mero fatto occasionale nella sua vita, un elemento laterale atto al riempimento di
 
Nell’aprile scorso ho ricevuto una mail di ringraziamento da parte del sig, Graziano Pessina, nipote paterno del sacerdote reggiano don Umberto Pessina, assassinato il 18 giugno 1946 in un agguato notturno dai partigiani comunisti, presso la Casa canonica di S. Martino di Correggio in provincia di Reggio Emilia. Il
 
 
 
Ce l’ho tutta la notevole “Collezione del Mosaicosmo”, inizialmente, nel 1996, desiderata per l’ISSPE dal presidente Dino Grammatico e ora edita dagli Amici di COSMOS. È stato proprio il primo numero del Mosaicosmo a farmi conoscere il prof. Tommaso Romano, mi era stato donato dall’amico
 
Donna Mimma è una novella di Luigi Pirandello pubblicata nel 1917 e dà il titolo alla nona raccolta pubblicata nel 1925 delle Novelle per un anno.
 
Nomi come Edmund Burke, Joseph De Maistre, De Bonald, von Haller, sentirli nominare, che cosa rievocano, nella maggioranza di chi legge? Temo poco, tranne per gli specialisti. Si tratta dei pensatori cattolici di fine Settecento e inizio di Ottocento che hanno reagito alla rivoluzione Illuminista e quindi alla madre di
 
L’inchiesta sulla poesia realizzata da Lorenzo Spurio, dà al lettore una visione completa della condizione della poesia in questo primo ventennio del XXI secolo. Essa pone bene in evidenza l’assenza di direzioni ben precise perché, come si è rilevato in un saggio in precedenza pubblicato dalla scrivente (La funzione del
 
 
La Storia si ripete, la Verità fa ancora paura. A distanza di 78 anni il martirio di don Angelo Tarticchio, il parroco di Rovigno che fu torturato, evirato e gettato vivo in una foiba, non si può scrivere che i suoi aguzzini erano “comunisti jugoslavi di Tito”.
 

"Note spezzate" una poesia di Francesco Maria Cannella

 
  NOTE SPEZZATE   A Giuseppe Berto, per un amico ritrovato     Una soddisfazione immotivata ci ha uniti solo per negazione.   Perché questa metodicità esclusiva?   Non c’è un solo modo di amare…
 
Avevo letto le poesie dialettali di Pippo Pappalardo e ne ero rimasto preso soprattutto per la freschezza dell’ispirazione costantemente coadiuvata da un uso sapiente, colto, del dialetto. E ciò me lo aveva reso simpatico poiché l’ho assimilato idealmente alla scuola di Paul Valéry, allorché il poeta francese sostiene che i
 
 
Ho sempre pensato che la figura di Ugo Foscolo non avrebbe meritato quel posto di rilievo che gli è ordinariamente riconosciuto nella nostra storia letteraria se, pur avendo già scritto “I sepolcri”, cioè l’unico carme nel gran
 

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.