Questa “Ipostasi di buio”, nuova silloge poetica di Rossella Cerniglia, è un cammino arduo, “senza sentiero”, tra le angosce esistenziali e le tenebre della “notte nera” del mondo, dell’umanità “alla deriva”. È un procedere sul filo del rasoio in cerca di un lucore che lasci intravedere una possibilità di salvezza,
 

“Il Gioco degli Scacchi. Breve storia” di Carla Amirante

  A Palermo, nella Cappella Palatina del Palazzo dei Normanni è dipinta la scena di  una partita di Shatranj, l’antenato degli Scacchi moderni, giocata su una scacchiera monocromatica da due notabili arabi, seduti con le gambe incrociate e con in testa il tipico turbante. Questa iconografia è stata eseguita quando
 
La vicenda narrata trae spunto dal ritratto di un affascinante ed enigmatico uomo vestito di nero, dipinto da Antonello da Messina e noto come l'Ignoto marinaio, ritrovato dal barone Enrico Pirajno di Mandralisca nella bottega di uno speziale di Lipari. Di qui la storia si dipana, sullo sfondo del Risorgimento
 
Siamo nel “secolo della solitudine” ? L’immagine indubbiamente suggestiva  è di Noreena Hertz, economista e saggista inglese, autrice del libro The lonely Century: How Isolation Imperils Our Future, appena uscito in lingua inglese. Come anticipato da “la Repubblica”, in un’intervista alla Hertz , la denuncia verso “le perversioni del capitalismo
 
Se non lo conoscessi troppo bene, e da tanto tempo, penserei che Rino Cammilleri ha semplicemente scritto un grosso testo perché un calendario delle apparizioni mariane mancava ed un saggista cattolico come lui doveva aggiungere un’altra pagina, anzi altre settecentosessanta pagine al suo curriculum di scrittore fecondo.
 

“Ci siamo dimenticati dell'origine del virus” di Domenico Bonvegna

Praticamente a via di parlare di misure da prendere come difenderci dal coronavirus, ci siamo dimenticati dell'origine stessa del virus. In un editoriale del 24 ottobre di Atlanticoquotidiano.it, ci si interroga sull'origine del virus, «Nel dramma globale che i competenti chiamano asetticamente “seconda ondata del Covid-19, la domanda su come
 

Myriam De Luca, "L'invisibile nutrimento" (Ed. Thule)

di Ester Monachino
 
Quando già dalla campitura delle prime composizioni emerge, facendosi  presenza,  l’Anima del poeta, dapprima in punta di pennello o con la leggerezza d’un passo di danza, poi  via via con tocco deciso, con spatolate di densa cromaticità, non si può che salutare il poeta
 

“Sguardi di Eros Donna / Demone della Trasformazione” di Vitaldo Conte

L'arte dionisiaca vuole convincerci dell'eterna gioia dell'esistenza:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
“Empia, t’e’ figlio chi ti uccide un figlio?” fa dire Vittorio Alfieri al Duca Cosimo I dei Medici, rivolto alla morente consorte Eleonora, al termine di una sconsiderata e noiosissima tragedia durante la quale tradimenti, congiure e omicidi familiari mostrano la crudelta’ malata di una grande famiglia. Wikipedia avverte che
 

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.