Le dodici fatiche di Eracle
 
 
 Ippolita era la regina delle Amazzoni, che abitavano presso il fiume Termodonte: una popolazione davvero forte in battaglia. Si esercitavano sempre in attività maschili, e se per caso una di esse aveva una relazione con un uomo e restava incinta,
 
 
Al termine del mio Volo/poema (2009), che mi avrebbe trans/mutato nell’avatar Vitaldix, leggo un testo scritto su un foglio che avvolge il corpo di un fiore. È una rosa rossa che offro a Valentine de Saint-Point, l’autrice del manifesto futurista della Lussuria (1913):  
 
Strepito, suono, gran folla, gran tripudio. Eccolo, è là, guida uno spensierato e disordinato corteo; è Diònisio, il giovanissimo dio della vite, incoronato d’edera; bella è la sua guancia dai lineamenti quasi femminei, la sua testa coperta da voluttuosi riccioli.
 
Un artista è, prima di tutto, un essere umano. Un uomo, una donna. L’artista è un sognatore, che poi cerca nel mondo i segni, le tracce delle sue fantasie. Ha una necessità: scoprire, nella realtà fenomenologica, le forme del suo universo interiore.   Ciò gli è 
 
La sacralità della palma risale a prima dell’avvento del Cristianesimo. Nella mitologia greca la palma è una pianta solare, in quanto essa è sacra ad Apollo: si racconta che Latona, giunta a Delo, partorì il dio della luce appoggiandosi ai tronchi di due palme. Nella mitologica fondazione di Roma, la palma è legata al sogno
 

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.