E' una frase che gli agenti del KGB hanno urlato in faccia a Vladimir Borisov, presidente dell'Unione dei giovani indipendenti nel giugno 1969. Borisov fu internato nell'ospedale psichiatrico e a forza sono state iniettate sostanze pericolose come “l'aminazina”, riducendolo allo stato di “choc”, successivamente fu sottoposto a perizia psichiatrica e
 
Amore, un sentimento talmente alto e nobile di cui, poeti, musicisti, cantanti e uomini innamorati di ogni tempo hanno composto opere, testi, brani, così onirici da fare scalare le vette dell’irraggiungibile
 
  
 
Il rimbalzo anticipa sempre il punto di battuta…
 
Ho letto “De Amicitia” di Cicerone con profonda attenzione e ne ho tratto alcune analisi fondamentali sul vero senso di questo prezioso valore.
 
Un  libro, a dir poco, magico che attraversa quasi un intero viaggio in cui il mistero incontra il senso dell’onirico. In   “L’ALCHIMIA DELLA LETTERATURA Tra profezia e disubbidienza”, edito da Edizioni Nemapress, Pierfranco Bruni incarna il ruolo dantesco di lampadoforo tracciando un entusiasmante itinerario alla ricerca della quintessenza dell’arte letteraria.
 
Alberto Leoni, storico e soprattutto esperto di arte militare, in un denso e ben documentato libro, «L'Europa prima delle crociate. Fede & guerre nella formazione della Cristianità occidentale», edito dalle edizioni Ares (2010) racconta appassionatamente come l'Occidente, l'Europa è diventata cristiana. Si tratta di 280 pagine, suddivise in otto capitoli,
 

“Poesia ed ermeneutica” di Rossella Cerniglia

È ormai universalmente accettato che il soggettivo entri nell’interpretazione della parola poetica. Chi legge e interpreta, in realtà, rifà a suo modo l’opera, la ricrea secondo le categorie della sua soggettività, la quale sempre emerge in qualsivoglia approccio conoscitivo. Ma da ciò, tuttavia, non deriva che tale intromissione sia un
 
di Dorothea Matranga
“Un vero poeta deve essere in grado di fare uscire ciò è che dentro ogni uomo, e con i suoi versi restituire a lui l’isola purificatrice” questo il messaggio dell’autore della silloge dal titolo “ogni uomo ha la sua isola”, che il poeta Antonino Causi ha
 

Franca Alaimo, "Vite ordinarie" (Ed. Ladolfi)

di Gugliemo Peralta
“Giovanna amava la musica che fanno certe parole (…): «Rosa za-gra-bien-sis»”.
 

Corrado Calabrò, "Quinta dimensione" (Ed. Mondadori)

di Fabia Baldi
 
L'ultimo libro di Corrado Calabro, Quinta dimensione, è il quarto pubblicato da Mondadori, il secondo negli Oscar, e comprende liriche composte in 60 anni di attività poetica (1958-2018), un’opera omnia che presenta interessanti spunti di originalità. L’editor Marco Corsi, infatti, anziché ordinare i testi
 
Tra i tanti sacerdoti che si sono distinti nella storia della Chiesa, ce né uno molto particolare si tratta di padre Riccardo Lombardi, napoletano, chiamato «il microfono di Dio», gesuita, si distinse nel periodo del dopoguerra, insieme ai Comitati Civici di Luigi Gedda, fu artefice della vittoria del blocco cattolico,
 
In questi ultimi anni, il termine Avatar che nella religione indù è il nome di una incarnazione di Visnù,  ha avuto larga diffusione nel mondo degli utemti dei videogiochi per designare il doppio virtuale del giocatore nelle avventure proposte dai giochi di ruolo.
 
Sono rari i libri che riescono a coniugare gli avvenimenti, i fatti politici, o addirittura la cronaca, alla micro e alla macro Storia. Ci riesce Paolo Mieli, giornalista, ma soprattutto storico, nel suo libro, «Il caos italiano. Alle radici del nostro dissesto», Rizzoli (2017).
 
I dintorni dell'amore, ricordando Catullo, la più recente opera poetica di Nazario Pardini, proposta nella memoria del grande poeta latino, è anch'essa divisa, come la precedente, I dintorni della solitudine, in tre sezioni; è inoltre preceduta da una Lettera ad un'amica mai conosciuta, testo che ne richiama subito alla memoria
 
di Ester Monachino
 
 
 Quando si incontra la poesia di Emilio Paolo Taormina non soltanto si consolidano consonanze animiche ma si conferma  - se mai fosse necessario -  quanto la scrittura sia il tramite indiscusso per dare compiutezza all’essere.
 
Esperienza concreta e riflessione, vita vissuta e deduzione filosofico -morale, una sorta di diario intellettuale in cui l’autore raccoglie la polvere del vissuto che trasforma però con alchemica scrittura, in considerazioni dorate, preziose, idonee per il lettore alla meditazione non solo intorno a valori e principi etico -morali, ma anche
 
di Ester Monachino
 
Di certo, e non sotterraneamente, i luoghi e i tempi dell’infanzia, l’amore, hanno attraversato l’intero percorso di scrittura di Anna Maria Bonfiglio. Temi, questi, che ritroviamo nell’ultimo lavoro in prosa, “Il profumo del mandorlo”, edito da Di Felice.
 
                                             L’essere umano; il creatore d’immagini  
 

"La filologia del Mare" di Giovanni Teresi

                                                                  “la preghiera del mare” 
 

CERCHI ASCENSIONALI di Francesca Luzzio

      I cerchi ascensionali sono metafora del cammino esistenziale della nostra poetessa, la quale, al di là della semplice quotidianità, guarda al proprio vissuto, sia come tempo trascorso, della memoria, sia come esperienza vissuta, (nel senso dell’Erlebnis diltheyano) che le consente di valutare il passato in vista di un progredire,
 
     ll problema che si pone, ancora oggi, è se l’utopia, vale a dire il sogno, la speranza di un mondo diverso, abbiano una funzione politica, o se, al contrario, la politica debba essere soltanto l’amministrazione dell’esistente e il suo miglioramento nella misura consentita dalla concreta situazione storico-sociale. In
 
Marcella Laudicina, figlia di genitori trapanesi, è nata a Roma dove ha vissuto fino a quando la sua famiglia ha deciso di  ritornare in Sicilia. Figlia unica, rimane orfana di padre a quindici anni e di madre a venti. Si sposa con un ingegnere e dopo una permanenza di dieci
 
Caro Tommaso,
ho letto il tuo Alchimia della polvere. Con avidità, e particolarmente attratto. Mi è sembrato di avere in mano un cofanetto regalo in cui stavano raccolte le tante idee, i tanti sottintesi e le corrispondenze che ci hanno reso amici in tanti anni. Corrispondenze di pensiero, anche
 
La sua è una delle voci decisive del Novecento letterario italiano, una penna che ha attraversato la nostra poesia per circa sessant’anni. Attraverso la sua icastica “leggerezza” i versi di Giorgio Caproni offrono un panorama ampio, luminoso e oltremodo corrente sulla realtà e la vita: la sua è una poesia
 
Il saggio del professore Giovanni Reale, «Radici culturali e spirituali dell'Europa. Per una rinascita dell'”uomo europeo”», Raffaello Cortina Editore (2003), è forse  il testo più completo che ho letto sulla storia culturale europea. Le ricche note e riferimenti bibliografici sono lì a testimoniarlo. Ricordo bene il professore Giovanni Reale, quando
 
I roghi, il cinema, la Chiesa, l’Inquisizione, il tribunale della storia. Pierfranco Bruni, scrittore intellettuale, poeta e italianista, si confronta coraggiosamente con questi temi senza pregiudizi, con tocco di attento conoscitore, non rinunciando al rigore storico e critico, in un volume essenziale e intrigante: LA LEGGENDA NERA - L’INQUISIZIONE TRA STORIA
 
                                                 Prometeo incatenato 
 

IL RUMORE DEL LATTE di Daìta Martinez

       Ogni opera è una visita ricevuta. E lo è anche questa silloge poetica di Daìta Martinez, concepita all’improvviso, “involontaria mente”. Essa “lenta lentamente s’avvicina”, si annuncia e, ancora informe, in embrione, (“l’assente corpus”) emana “un candore muto internamente”, che è il sentimento puro, impalpabile, della scrittura,
 
Buon giorno, Francesco. Sto finendo di leggere "Per obliquo rumore". Ti dico a bruciapelo la prima impressione: Sei un Poeta, un vero Poeta. Tutti i giorni incontriamo poeti. Ma uno che sin dalle prime pagine si pianta davanti a te e ti ferma e ti costringe a entrare nel suo
 

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.