Elite e Distinzione/ 73 - Roberto Zavalloni

Lo spirito cavalleresco della Tavola Rotonda anima tutta l’attività e la storia francescana. Francesco ha basato su questo spirito, elevandolo dal livello puramente umano a quello spirituale, la formazione dei suoi discepoli come cavalieri di Cristo. Ciò che era a servizio di un re della terra viene meno a servizio del Re dei cieli, la cortesia diviene fratellanza religiosa, ma lo spirito è sempre quello. Francesco ha elevato, ma non distrutto ciò che di buono e di nobile vi era nella sua prima formazione di uomo e di cittadino. Egli è rimasto profondamente umano e sentitamente democratico anche nel sistema di vita religiosa ideato per i suoi seguaci. Così lo spirito della Tavola Rotonda pervade compieta-mente il suo modo per educare i discepoli che primi lo seguirono.

Potrebbero interessarti

Articoli più letti

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.