Elite e Distinzione/ 69 - Attilio Mordini

Non venga meno, quindi, il coraggio di dirsi aristocratici proprio perchè francescani. E qui si parla ovviamente di aristocrazia spirituale; che tale termine di forza dei migliori non può essere preso in altro senso ove non si venga tratti in errore dal linguaggio babelico della moderna partitocrazia. Solo in pieno clima di aristocrazia spirituale la povertà può farsi ovunque virtù in tutta la sua efficacia; mentre nei regimi maggioritari la progressiva sete di benessere individuale e materiale dei più sopraffarrà sempre l’aristocratica povertà dei meno; e la cruenta storia degli uomini non si sposterà di un solo millimetro verso l’amorosa superstoria di Cristo.

Potrebbero interessarti

Articoli più letti

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.