Elite e Distinzione/ 39 - Riccardo Scarpa

L’aristocrazia ha un senso solo quando esprime la gagliarda e vigorosa forza di essere migliori, come la democrazia quando sia la gagliarda e vigorosa forza di un popolo che si senta e voglia essere violentemente tale; le due forze contrastano soltanto quando una s’infiacchisca e l’altra senta la impellente necessità di sbarazzarsi di un ingombro formale, ormai rimasto vuoto di senso sociale e di utilità pubblica. Questi momenti sono le rivoluzioni. Come gli astri, le società ruotano perennemente attorno il proprio asse, la rivoluzione e il movimento di rotazione del corpo, la tradizione l’asse fisso attorno al quale essa avviene, che tramanda, cioè mantiene il carattere perenne degli esseri umani, spiriti animati ed incarnatisi in quella società e momento storico. Le società non esistono senza tradizione, ma non evolvono senza rivoluzione. Quando qualcosa perde di senso, d’utilità, viene travolto dal moto per essere rigenerato.

Potrebbero interessarti

Articoli più letti

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.