“Pace in Terra Santa, un grandioso dipinto di Francesco Guadagnuolo” di Camillo d’Alia

 
 
Con l'inaugurazione dell'Ambasciata americana a Gerusalemme, continua la durissima repressione di Israele, che ha portato un massacro tra i dimostranti palestinesi e le agitazioni che perdurano in tutto il Medio Oriente. Papa Francesco al termine dell’Udienza Generale del 16 maggio 2018 ha detto: «Sono molto preoccupato e addolorato per l’acuirsi delle tensioni in Terra Santa e in Medio Oriente, e per la spirale di violenza che allontana sempre più dalla via della pace, del dialogo e dei negoziati».
Guadagnuolo è un artista di autorevole spessore internazionale, opera tra Roma Parigi e New York, insignito nel 2010 del titolo di Ambasciatore di Pace dell’Universal Peace Federation – ONG accreditata con “Special Consultative Status” presso il Consiglio Economico e Sociale (ECOSOC) delle Nazioni Unite. L’artista sensibile da sempre per la Pace ripropone la sua opera “Pace in Terra Santa”, la grande tela misura (175×400 cm). Il dipinto esprime il messaggio quanto mai opportuno proprio nei giorni in cui s’intensificano gli scontri sanguinosi tra Israele e i Palestinesi: “Stop alla guerra, finiamo questo massacro di vite e passiamo alla convivenza civile, ritorniamo subito al dialogo”.
Il dipinto costituisce un’opera straordinaria per l’impegno, l’ideazione e il compimento e abbraccia oltre 50 figure in un multiforme apparato scenico, dove si commemora la morte e si celebra la vita, il continuo contrasto di libertà, dalla brutalità della violenza e dall’odio. L’opera è motivo di riflessione e di dialogo contro quello che sta accadendo, ed è un invito a tutti i potenti della Terra a porre fine, una volta per sempre, sul mai risolto problema mediorientale, per trovare il modo politico, con un vero impegno, di finire questo vortice di violenza e di morte, che si accende ogni qualvolta, si prende qualsiasi iniziativa laddove vedono coinvolti i due popoli, antagonisti da sempre, Palestinesi ed Israeliani. «La Pace in Medio Oriente è fondamentale per il Mondo intero - dice Guadagnuolo - ed è per questo che si devono creare urgentemente le basi politiche per una nuova era civile e culturale. Fate presto, non possiamo più attendere!».

 

Potrebbero interessarti

Articoli più letti

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.