Elite e Distinzione/ 55 - Francesco Pericoli Ridolfini

Nella ‘communis opimo’ spesso si fa confusione tra materia nobiliare e materia araldica (...) Tuttavia non è fuor di luogo osservare che la materia nobiliare si è spesso servita dell’araldica per esprimersi, anche essa, mediante simboli (basta pensare alle varie corone od alcuni che, posti sugli stemmi, indicano il grado nobiliare); ma solo l’araldica ha posto i suoi servigi per esprimere mediante simboli per indicare cariche e dignità sia ecclesiastiche che laiche.

Potrebbero interessarti

Articoli più letti

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.