"Chimera" una poesia di Serena Lao

CHIMERA

 

Non ti conobbi mai

non vidi mai il tuo viso

ma m’innamorai di te

perdutamente.

Di giorno fantasticavo

dandoti quel volto cercato

tra mille volti sconosciuti

la notte vagheggiavo

incontri clandestini

tra fitte macchie boschive

che ci nascondevano

alla vista dei passanti.

  Le nostre mani si toccavano

 i nostri sguardi si perdevano.

Solo in quei surreali vagheggi

mi regalavi il tuo sorriso esclusivo

che somigliava a una fresca sorgente

dove poter dissetare le mie voglie.

Poi nei miei sogni non ci fosti più

eri svanito insieme alle mie brame.

Resta di te soltanto un vago desiderio

che talvolta invade sensi e cuore.

Potrebbero interessarti

Articoli più letti

Spazio riservato

spazio riservato

Login

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.