Da qualche mese è in distribuzione la Nuova Edizione del libro di Carmelo Bonvegna, “Usi e costumi di Rodì e Milici, indagine storico-etnologica in un centro dell’entroterra milazzese”, Bastogi Editore, 2018 raccoglie ciò che fino ad alcuni decenni fa rimaneva del mondo tradizionale e popolare a Rodì e Milici, un
 

Elite e Distinzione/ 16 - Alessandro Sacchi

Il “Maestro di color che sanno”, Aristotele, volle indicare nell’Aristocrazia, potere dei migliori, una delle tre auspicabili forme di governo. Lo stesso concetto di migliore ha avuto nei secoli una continua evoluzione, rispetto al suo significato originario, che ne identificava le peculiarità, giungendo ad identificarsi con l’aggettivo “nobile”. Tale con­notazione,
 
Nato a Salsomaggiore nel 1914, morto a Roma nel 1988. Laureato in Lettere, fu giornalista, scrittore e politico. Cronista del quotidiano “Il Tevere”, Firmatario nel 1938 del “Manifesto della razza”, dal 1938 al 1942 collaborò, come segretario di redazione, alla rivista “La difesa della razza”. Dopo la creazione della
 
Il mio nuovo personaggio si chiama Paco, che per via di assonanze e con­sonanze può rimare con pacco, pico, poco, brago, drago, lago, luogo, lego, e quindi proprio per questa sua versatilità non significa nulla, non avendo una sua identità peculiare, un suo significato specifico. Paco può essere un
 
Poeta, scrittore palermitano. Vanta lunghi decenni di attività come docente di letteratura e come critico ed opinionista su quotidiani e riviste. Ne fanno fede numerose pubblicazioni, tra le quali da considerare di maggior rilievo: Dacci oggi la nostra mafia quotidiana, Penultima lezione, Elogio del pessimismo, Il diritto al disprezzo, Antologia
 

RI-FLESSIONI SU FRASI CELEBRI/1

COGITO ERGO SUM Quando non penso temo di cessare di esistere. E mi conforta pensare che esistono molti sciocchi!   HOMO HOMINI LUPUS L'estinzione del lupo è da auspicare fortemente.   SU CIÒ DI CUI NON SI PUÒ PARLARE SI DEVE TACERE (Wittgenstein)
 
                                                                   Mohammed Bennis   Mohammed Bennis, nato a Fès nel 1948, [1] poeta, scrittore e docente di
 

Strogyle (Stromboli) Faro del Mediterraneo

Stromboli (Terra di Dio) è un film girato nel 1949 da Roberto Rossellini, storia drammatica di una giovane profuga lituana che per ottenere la cittadinanza italiana sposa un picciotto pescatore ex prigioniero di guerra. Lei è sfuggita al tallone staliniano, lui, soldato dei perdenti, era finito in un campo di prigionia. Storia di due combattenti che non avevano rinnegato la loro patria, ed è
 
Presentato l'ultimo lavoro storico di Marino Mengozzi dal titolo “Vincenzo Maria Orsini, futuro Benedetto XIII°, Vescovo a Cesena (1680-1686) – Il Diario e la Relatio ad Limina (1684)”  edito  dalla Società di Studi Romagnoli. Un volume di 252 pagine, illustrato, frutto di un intenso lavoro di ricerca per fare luce
 
Nato a Napoli 1938, ivi morto nel 2011. Nel 1953 s’iscrisse al MSI, adesione, del resto, preceduta da letture adolescenziali dei vari giornali “nostalgici” dell’epoca, da “Rivolta Ideale” ad “Asso di bastoni”, da “Meridiano d’Italia” a “Il Nazionale”.  La militanza politica e la presa di coscienza dei contrasti
 

Elite e Distinzione/ 15 - Carmelo Muscato

Che cosa è accaduto con la rivoluzione moderna che ha messo in soffitta il termine aristocrazia? Innanzitutto possiamo osservare che, avendo la borghesia scalzato l'aristocrazia, ora l’articolazione sociale è tutta all'interno di quello che era il “terzo stato”. Per comprendere il significato di questa sostituzione sul piano sociale, e quindi
 
   Filastrocca di Gabbi (1)  Di lu viteddu nun si ni fa salutu, e di la troia e lu porcu sì. La jumenta non porta capistatu, la mula e lu sceccu sì. Non havi varva lu veru castratu, la capra e lu
 

"CANTO GRECO" Il mito e la poesia di Giovanni Teresi

  Prefazione    Nella lirica del poeta Giovanni Teresi la descrizione del paesaggio è concentrata attorno a quelli che diverranno i caratteri topici del locus amoenus: l’acqua corrente, gli alberi, il prato fiorito, la brezza primaverile; ma il tutto è avvolto in un’atmosfera di intensa sacralità.
 
Nato a Napoli nel 1928, vi morì nel 2005. Protagonista della vicenda antagonista già durante la seconda guerra mondiale nella Napoli liberata, ascoltando la radio della Repubblica Sociale Italiana diede vita a un foglio clandestino legato idealmente a Salò, dal titolo “All’Armi”. Partecipe della vita universitaria, collaborò alle riviste
 
     Trattasi di una qualificata selezione delle tante liriche che hanno partecipato al contesto poetico dedicato al nostro indimenticato poeta valdarnese Danilo Masini, giunto alla sua undicesima edizione, che ha avuto il peculiare e impegnativo tema “Sogno o Realtà”.      Per la Giuria esaminatrice non è sempre compito facile
 

Elite e Distinzione/ 14 - Primo Siena

Nel diritto naturale divino, la civiltà si pone come una condizione aristocratica, organicamente ordinata nei valori politici, corporativamente composta nelle funzioni sociali. La nostra non potrà dirsi vera civiltà se non recupererà un ordine sociale e politico che si sviluppi per gradi e finzioni, dalla vita personale a quella familiare,
 
Pochi contributi critici, le poche schegge biografiche nonché le citazioni frammentarie e spesso lacunose dedicate a Vincenzo Mortillaro marchese di Villarena (Palermo 27 luglio 1806 - 26 luglio 1888) ben rappresentano il profilo assai problematico relativo allo stato della ricerca del pensiero politico e filosofico siciliano dell’Ottocento unitamente a quelle figure
 
Nato a Giovinazzo nel 1893, morì a Roma nel 1985. Sempre diviso fra la passione per gli studi e il trasporto per l’azione, a quindici anni fuggì da casa per raggiungere l’Argentina. In seguito partecipò alla prima guerra mondiale come guastatore, uscendone con il grado di capitano. Significativi gli
 

La leggenda nel marmo - Attualità di un mito

Preambolo Una passeggiata calma a Villa Borghese a Roma, il barbuto professore di Storia dell’Arte con al seguito un manipolo di studenti del Liceo Francesco d’Assisi del Quarticciolo, borgata celebre per il “gobbo di Roma”, un gibboso Robin Hood partigiano. Per molti era la prima volta che assaporavano l’incanto
 
Beatrice - opera di  Marie Spartali Stillman     «Io voglio del ver la mia donna laudare»   È il tipico sonetto che esprime la nuova maniera poetica inaugurata da Guinizelli, in cui la lode della bellezza e della virtù della donna amata si accompagna
 
Nel 2005, il Centro Internazionale di Studi sul Mito, nato a Recanati come costola del Centro Nazionale di Studi Leopardiani, fece la sua prima uscita pubblica a Erice, con un convegno internazionale; lo stesso anno fu decisa la costituzione di una Delegazione Siciliana, che mi onoro di presiedere. Due
 

Elite e Distinzione/ 13 - Roberto Russano

“Distinto” è colui il quale, pur avendo coscienza dell'unicità della sua persona, non si fa soggiogare dal demone del solipsismo ma riconosce, fattivamente, il legame solidale esistente tra sé ed il resto della Creazione. Egli possiede quello che Goethe chiamava “10 sguardo dall’alto” ossia una visione integrale della realtà in
 
Il mondo antico presenta una molteplicità di termini indicanti l’idea di “lavoro” e “lavoratore”, ma forse nessuno di essi contiene in sé la ricchezza di significato che noi oggi diamo a queste parole ...   Città, cittadino e cittadinanza sono termini correlati, anche solo per la stessa
 
Nato a Palermo nel 1912, ivi morto nel 1984. Storico. Laureato in Giurisprudenza e in Filosofia. Docente ordinario di Filosofia e Pedagogia, insegnò tali materie presso gl’istituti magistrali di Petralia Sottana e “G. A. De Cosmi” di Palermo; quindi passò all’insegnamento di Storia e Filosofia presso il liceo “Garibaldi”
 

La nuova raccolta poetica di Nicola Romano

D’un continuo trambusto è il titolo del nuovo libro di poesie di Nicola Romano, artista palermitano ampiamente conosciuto in campo nazionale. Dopo gli ancora recenti Gobba a levante e Voragini e appigli, che hanno riscosso riconoscimenti al di qua e al di là del territorio siciliano, Romano si presenta ai
 

Le «parole nude» di Titos Patrikios

                                               Titos Patrikios   Titos Patrikios (Τίτος Πατρίκιος, Atene 1928), poeta, giornalista e sociologo, ha sempre concepito la sua poesia anzitutto come testimonianza, rimedio all’oblio,
 

QUÈ ES POESÍA

Non sei
Poesia
il verso che ti sfiora
Sei il canto che
dimora
nel suono di una mano       No eres Poesia el verso que te roza Eres el canto que anida en el sonido de una mano   (traduzione in
 

Recuperi/6 - “La mia poetica” di Ignazio Apolloni

I miei romanzi non appartengono al genere pop, in voga negli anni trascorsi influenzati dal talento di alcuni autori americani. Sono semmai pregni di ironia quale antidoto all’assuefazione, alla consuetudine inerte. Sul piano formale sono il frutto di una elaborazione attenta a non negare il senso ma anzi a porlo
 
Il destino degli italiani rischia di essere l'estinzione. Complici le politiche poco lungimiranti degli ultimi anni, e la precisa scelta di colmare il gap demografico con i flussi migratori, le famiglie italiane sono progressivamente scomparse dalle priorità politiche e nei fatti, oggi, scoraggiate a fare figli. In questo libro Lorenzo
 

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.