Ignazio Balistreri, "La Giostra" (Ed. Divina Follia)

di Giuseppe Bagnasco      Leggendo l’ottima prefazione di Mariano Deidda seguita dalla nota introduttiva di Silvia Denti che la completa, resta poco da dire a chi segue nella veste di recensore. Pur tuttavia, poiché dalla lettura ciascuno esprime un giudizio che non necessariamente deve somigliare o coincidere
 

Recuperi/29 - AA.VV., Spiritualità & Letteratura, n. 51

 

"Renato Tosini" di Tommaso Romano

Non posso nascondere l’intima nostalgia, la memoria viva di un grande artista che ci ha recentemente lasciato per altri mondi e ignote ironie, che pure certamente già intimamente presagiva, vivendo, da tanto tempo il suo essere uomo e artista atipico e mordace tanto raffinato quanto inattuale, isolato e tuttavia capace
 

Elite e Distinzione/ 45 - Angel Herrera Oria

Insomma, senza perfezione cristiana vi saranno aristocrazie di fatto e di apparenza, ma non aristocrazie autentiche di opere e di diritto. * * * * L’aristocrazia è perfezione, e aspirare alla perfezione è dovere del cristiano. ‘Siate per­fetti, come è perfetto il vostro Padre celeste’ (Mt. V, 48).
 
A che cosa serve ricordare dopo 29 anni il sangue versato di migliaia di giovani sulle strade attorno al viale Chang'an della piazza Tienanmen a Pechino. Nei mesi di aprile e maggio del 1989, oltre un milione di persone, guidate dagli studenti, delle varie università, occuparono pacificamente piazza Tienanmen a
 

Recuperi/30 - “Lo Manto o del pregevole linguaggio disegnativo” di Francesco Carbone

A scorrere attentamente il curriculum di Gaetano Lo Manto, ci si accorge quanto lunga e intensa sia stata e continui ad essere la sua atti­vità di artista e come la stessa attività si sia sostan­ziata sinora di rinnovati fermenti di ricerca e di esiti linguistici certamente tra i più significativi
 
Domenica 23 Settembre 2018 alle ore 16.00 presso la Splendida Casina di Caccia Borbonica di Ficuzza, verranno consegnati i premi: Francesco Carbone Experimenta 2018 La giuria del premio costituita da: Presidente Tommaso Romano e dai giurati: Ciro Spataro, Francesco Scorsone, Vinny Scorsone e Vincenzo Viscardi anche quest’anno ha
 

Profili da Medaglia/44 - "Giuseppe Bonaviri" di Tommaso Romano

Il grande abbraccio con cui concludeva le sue lunghe, indimenticabili telefonate, che potevi avvertire come vera e paterna stretta affettuosa, ora si dipana da Frosinone al cosmo e si rivolge agli amici di questa terra con quel timbro inconfondibile di voce, quel calore e quella condivisione alla reciprocità così rara
 
  I Fenici erano mercanti e navigatori, che non avendo mire di conquiste territoriali, realizzarono la loro penetrazione economica in tutto il bacino del  Mediterraneo. Le cause, che resero queste popolazioni rivierasche del Libano le più abili del loro tempo sul mare, erano da ricercarsi nell’esiguità del
 
La storia spirituale dell’umanità ha radici che affondano nella più remota antichità a partire dal Paleolitico fino alle rappresentazioni religiose e metafisiche dell’Europa e dell’Asia come delle Americhe, che si manifestano con simboli differenti ma analoghi. L’astronomia o meglio la “astrosophia” ci fanno comprendere il significato degli “orologi cosmici”,
 

Elite e Distinzione/ 44 - Paulo Coelho

Il Breviario della Cavalleria Medievale dice: L’energia spirituale del cammino si serve dalla giustizia e dalla pazienza per preparare il tuo spirito. Questo è il Cammino del Ca­valiere: un cammino facile e, nello stesso tempo, difficile, perchè obbliga a tralasciare le cose inutili, e le amicizie marginali. Perciò, all’inizio, si
 
Nel suo notissimo libro sulla Nobiltà di Messina, il barone Francesco Galluppi, parlando della famiglia di Giovanni scrive: “E’ una delle più celebri prosapie messinesi, vantando discendenza da’ greci imperatori, segnatamente da Michele II detto il Balbo salutato supremo reggitor d’Oriente nell’anno 820” (Cf. G. GALLUPPI, Nobiliario della Città di
 

Incontri e Confronti/ 1 - "Ignazio Apolloni" di Tommaso Romano

A Muffoletto, nella valle jatina verso il Belice, il tempo di luglio sembra magicamente fermarsi. Le ore – come nella dorata fanciullezza – scorrono lente, infinite, il tempo si fa immobile per incanto. Fra la cantina e l’ingresso dal piccolo baglio, con la chiesetta della casa dedicata alla
 
E' una domanda che viene posta fin dal 13 marzo 2013, giorno della sua elezione al pontificato. Sulla stampa, ma soprattutto sui social, da tempo ci si interroga sulla linea politica religiosa di Papa Francesco. Da parte ultra-tradizionalista, innumerevoli sono i post che attaccano la sua persona. In pratica
 

Recuperi/29 - AA.VV., Spiritualità & Letteratura, n. 52

 

Anno 2021, nasce il primo Museo del Liberty in Italia

Stresa/Verbania ha in cantiere il primo “Museo del Liberty” italiano presso una villa storica a partire dell’anno 2021 in cui si apriranno i cancelli a un museo che fino ad oggi è stato un sogno, un’idea, una necessità culturale tanto desiderata. Grazie a una facoltosa famiglia il “Museo del Liberty”
 

Elisa Roccazzella, "La Follia del sole" (Ed. Thule)

di Giuseppe La Russa   Scrittura densa, immaginifica, simbolica, viva e vivida, impressionismo che coglie e accoglie i sensi del lettore condensandoli e rendendoli tutti egualmente partecipi; una poesia che invade e che fa evadere, i cui silenzi turbano e il cui fruscio incessante delle parole diviene forte
 
Nelle relazioni sono stati presi in esame alcuni aspetti meno conosciuti di Tradizioni diverse ma unite nella ricerca del mistero dell’Essenza : il bambino come un soggetto “sapiente” fin dalla vita embrionale secondo le esposizioni del Talmud (Antonacci); le conoscenze rituali e cosmologiche dei primi uomini del Paleolitico (Bonifacio); il
 

Profili da Medaglia/43 - "Antonio Billeci" di Tommaso Romano

Nato a Palermo il 20 Giugno 1915, vi morì il 4 Agosto 2004, nella sua bella casa-museo di corso Vittorio Emanuele. Laureatosi in Economia e Commercio a Palermo, insegnò matematica e ragioneria all’Istituto Tecnico Commerciale “Francesco Crispi” di Paler­mo, avendo per collega il narratore palermitano Angelo Fiore. Tenne corsi
 
Tra il disinteresse, proprio dell’idea liberale laissez faire, laissez passer,  ed il collateralismo, tipico della vecchia egemonia di stampo gramsciano, c’è una “terza via” per ripensare il rapporto dell’area, politicamente vasta, di centrodestra ed il mondo intellettuale ? Il tema non è nuovo. Ma il fatto che continui a riproporsi  – di
 

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.