“Maravigliosamente/Un amor mi distringe/E sovenemi ogn’ora/Com’omo che ten mente/In altra parte e pinge/La simile pintura,/Così, bella, facc’eo:/Dentr’a lo core meo/Porto la tua figura.” Sono i  primi nove versi del canto di Jacopo da Lentini, poeta del XIII secolo, “domini imperatoris notarius”, in pratica funzionario, intorno al 1240, della corte di
 

Recuperi/15 - "Per Renzo Mazzone" Spiritualità & Letteratura, n° 81

 

IL CIRCOLO POIESICO O DELLA CREAZIONE

Noi siamo il vulcano, la quiete, il magma. Perché tale è il linguaggio, tale è la scrittura. La quiete è il silenzio, l'assenza della Parola, la pagina bianca. Ed è l'angoscia, che si placa quando il linguaggio fluisce e l'opera è fatta ma non compiuta. Appena il tempo di
 

"Il guerriero di Petralia Sottana del Museo Collisani" di Vincenzo Gennaro

Più volte scritto su questo prezioso reperto curandone una riproduzione in ambito universitario  esposta al museo . Tuttavia non credo che gli interventi sin’ora prodotti dal 1958 abbiano esaurito l’argomento perché una nuova riflessione si impone. Cosa hanno in comune la forma dei sandali a punta ricurva del guerriero
 

Elite e Distinzione/ 24 - Fausto Gianfranceschi

Mai un’immagine mi ha tanto impressionato come l’incisione di Dürer II cavaliere, la morte e il diavolo, oltre che per la sua bellezza, per la somma dei significati e simboli. È un’immagine fatale, la grande Icona dell’Occidente con quel guerriero ferrigno che procede imperterrito, fisso alla meta. Qualcun altro, Jean
 

La Galaktotrophusa della Màrgana

L’iconografia della Madonna del latte, la Galaktotrophusa o Virgo lactans. La primizia delle raffigurazioni della Madonna con bambino la troviamo nella catacombe di Priscilla a Roma sulla via Salaria, databile intorno alla  seconda metà del III sec., vi compare anche
 

“Vito Mauro “La luna crollerà” (ed. Thule)” di Fulvio Castellan

Se l’amore, come ha inteso scrivere Vito Mauro, è “un pensiero raccolto, / uno sguardo velato, / un sogno vissuto”, risulta evidente, evidentissimo, che il suo navigare nell’io della realtà e degli altri, oltre che nel proprio, diventa, giustamente, un percorso ricco di momenti alti, di stupori, di incontri sul
 

Profili da Medaglia/23 - "Alessandro Lessona" di Tommaso Romano

Nato a Roma nel 1891, morì a Firenze nel 1991. Fu il più longevo gerarca del Fascismo. Nel 1922 prese parte alla marcia su Roma. Durante il ventennio fascista, Lessona fu tra i protagonisti della politica coloniale italiana: sottosegretario al Ministero delle Colonie dal 1929 al 1936, ne occupò
 
Una selezione di quattro romanzi da leggere durante le vacanze, sotto l’ombrellone, in una spiaggia assolata. Si tratta di romanzi molto diversi tra loro, appartenenti a vari generi, che affrontano i temi comuni della libertà e del senso della vita. Un modo per godersi le giornate di meritato riposo senza
 

Elite e Distinzione/ 23 - Maria Patrizia Allotta

  ... e spesso ricordo a me stessa che nobile è colui il quale nonostante la propria odissea esistenziale riesce, comunque, a contemplare la luce fioca di ogni “Tramonto”, aspettando poi - sempre con lo stesso coraggio, determinazione e volontà - i bagliori di qualsiasi “Alba” che ancora una volta
 

Settimo volume di "Luce del pensiero" - di Vito Mauro

Continua la pubblicazione della serie Luce del Pensiero, biografie di siciliani. Dopo il Dizionario di Filosofi, Pedagogisti e Liberi Pensatori (1° vol.), il Dizionario di Astronomi, Chimici, Fisici, Matematici e Naturalisti (2° vol.), il Dizionario di Compositori, Direttori, Esecutori, Cantanti e Musicologi (3° vol.), il Dizionario di Narratori, Poeti, Critici,
 

“L’etica della forma nell’estetica di Valéry” di Giuseppe Modica

Nella sua lunga e inveterata tradizione la poesia è stata considerata come frutto di due fattori non sempre compresenti, anzi talvolta contrapposti: da un lato l’ispirazione e dall’altro l’esercizio, cui corrispondono rispettivamente il guizzo della genialità e la pazienza della disciplina, l’entusiasmo dell’improvvisazione e la fatica dell’elaborazione. I teorici della poesia come
 

TUTTO QUANTO STA SOTTO IL CIELO...

Tianxia - 天下 - ovvero ‘tutto ciò che sta sotto il cielo’   «John Rawling Rees – direttore del Tavistock per lungo tempo – ed il suo network già durante la Prima Guerra mondiale studiò gli effetti della psicosi di guerra ed il suo dirompente estendersi sulla personalità individuale.
 

Una personale esegesi sulla poesia "Martinu" di Nino De Vita

 
Adesso ho capito perché la storica Angela Pellicciari nei suoi libri sostiene una tesi singolare: il Risorgimento italiano è un movimento politico religioso culturale per distruggere la Chiesa cattolica e cancellare l'identità cattolica del nostro Paese. Una verità che viene confermata leggendo la poderosa opera in 3 tomi, «Memorie
 

Profili da Medaglia/22 - "Ernst Jünger" di Tommaso Romano

Nato il 29 Marzo 1895 a Heidelberg, figlio di un farmacista della bassa Sassonia e di una franco-bavarese, Ernst Jünger nel 1914 partì volontario in guerra compiendo atti eroici, fino a meritare le massime decorazioni dopo una breve esperienza nella Legione Straniera. Nel 1923, a Lipsia e a napoli,
 

“Balarm” di Pasquale Hamel

Palermo, Balarm come, dopo la conquista, la ribattezzarono gli Arabi, divenne il centro politico e amministrativo della Sicilia, direttamente dipendente dall’emirato Aghlabita di Tunisi. A Palermo fu insediato unwali, cioè un governatore - il primo della serie fu Abu Fihr - che rappresentava l’emiro e che concentrava nelle sue mani sia il
 
Viviamo nel tempo delle banalizzazioni di massa. E qui Hannah Arendt c’entra poco. Ad essere “banalizzato” nell’Italia d’oggi più che il male sembra essere il bene.  Nella misura  in cui con  il termine “bene” si viene a fissare ciò che agli individui appare desiderabile, al punto da potere essere considerato
 

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.