Profili da Medaglia/42 - "Enzo Benedetto" di Tommaso Romano

Pittore e scrittore, uomo libero e coraggioso fu Enzo Benedetto. Artista proiettato al viaggio dello spirito umano e alle altezze della creatività senza limiti.
Nato a Reggio Calabria il 10 novembre 1905, futurista fin dagli anni Venti, fu attivo anche in Sicilia (come ha sempre e meritoriamente ricorda­to la massima autorità degli studi sul Futurismo isolano, Anna Maria Ruta) operando molto a Roma dove morì il 26 maggio 1993.
La stagione del “secondo” futurismo (espressione che ritengo limitativa, peraltro) vide in Benedetto l’esponente più significativo - dopo Boccioni - del Futurismo calabrese. Aveva aderito a quest’ultimo già nel 1923 e fon­dato nel 1924 il giornale futurista «Originalità». Stimatissimo da Filippo Tommaso Marinetti che ne scrisse in varie occasioni, fu cofirmatario di Ma­nifesti futuristi, anche grafico e illustratore ed espose in mostre personali e collettive in tutta Europa con ampi consensi, usando a volte lo pseudonimo Record. Clicca qui per continuare a leggere

Potrebbero interessarti

Articoli più letti

Questo sito utilizza Cookies necesari per il corretto funzionamento. Continuando la navigazione viene consentito il loro utilizzo.